venerdì 30 ottobre 2015

E POI ARRIVA LEI... LA SOPRAELEVATA

Da poco tempo, è stata effettuata una modifica alla fine della sopraelevata che permette un traffico più scorrevole, questo è quello che accade nella normalità; ma anche nella normalità, c'è sempre un tir che la imbocca e non dovrebbe, c'è sempre una macchina che resta in panne, purtroppo qualche incidente e pertanto succede che quel tragitto, si allunga drammaticamente....
Se in più aggiungo che la sopraelevata non si può percorrere a più di 60 km/h;
Dunque , l'idea era giusta! Costruire una strada che attraversasse la città senza attraversarla davvero; una strada posizionata a circa 10/15 metri sopra le strade normali;
Poi, come spesso accade a Genova, una idea vincente sulla carta, si trasforma in una idea vincente anche nella realtà, ma con una serie di mugugni da parte di chi la percorre;

Se torni a casa, in aereo , magari da un viaggio, provi un senso di orgoglio, quando riconosci la tua città; e io genovese???? eh si, la riconosco eccome da lontano perche subito dopo la Lanterna, vedo questo biscione in mezzo al cielo, tutto illuminato.... ed esclami: Genova!!!! guarda, la sopraelevata..........
Tanto è bruttina vista dall'aereo quanto meravigliosi sono i tramonti che lei ti regala se la percorri all'imbrunire; un mare meraviglioso dentro il quale va a nascondersi il sole; che posizione strategica la sopraelevata; dimentichi le code e i vigili, se volti lo sguardo verso il mare.... ma poi, il genovese in coda dietro di te, ti ricorda che devi andare.........

2 commenti:

  1. Come nn darti ragione!!! Bella descrizione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh che se rallenti per sbirciare il mare, quelli dietro ti sbranano....

      Elimina